(ANSA) – FOGGIA, 27 OTT – “SE GLI AVVOCATI NON SISPECIALIZZANO IN UN SETTORE PARTICOLARE, TENDONO A DIVENTAREGENERALISTI E QUINDI LA PROFESSIONE, CHE STA VIVENDO UN MOMENTODI GRANDE DIFFICOLTÀ, SI AFFOSSA ULTERIORMENTE”. NE È SICURO ILPRESIDENTE NAZIONALE AIGA, MICHELE VAIRA, CHE HA PARLATO AMARGINE DEL CONGRESSO NAZIONALE DELL’ASSOCIAZIONE GIOVANIAVVOCATI IN CORSO A FOGGIA.   “QUESTO CONGRESSO RAPPRESENTA UN EVENTO MOLTO IMPORTANTE PERLA CITTÀ DI FOGGIA E HA L’OBIETTIVO DI PORSI IN CONTINUITÀLOGICA E SISTEMATICA CON ‘AVVOCAINTELLETTUALI’: NE TRAEISPIRAZIONE, NE SEGUE LA TRACCIA, ASPIRA A COSTITUIRNE ILRISCONTRO, A OLTRE DIECI ANNI DI DISTANZA”. SECONDO VAIRA, “ILBIENNIO DELLA PRESIDENZA È COINCISO CON UN PERIODO DI GRANDICAMBIAMENTI NEL PAESE, NELLA SOCIETÀ, NELL’avvocatura“. “MOLTIDI QUESTI CAMBIAMENTI – AGGIUNGE – SONO QUELLI CHE LA GIOVANEavvocatura AUSPICAVA O QUANTOMENO PRECONIZZAVA DIECI ANNI FA. EDALTRI, PURTROPPO, SONO QUELLI CHE LA GIOVANE avvocatura HACERCATO, INVANO, DI IMPEDIRE”. “IL CONGRESSO CHE OGGI CELEBRIAMOHA ANCHE L’OBIETTIVO DI DISEGNARE QUELLA CHE PUÒ ESSERE, NELFUTURO, LA YOUTH STRATEGY. LA STRATEGIA DEI GIOVANI. VOGLIAMO,OGGI, INDIVIDUARE GLI STRUMENTI PER RIUSCIRE A GOVERNARE

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *