Differimento dell’entrata in vigore del decreto 22 settembre 2016 recante condizioni essenziali e massimali minimi delle polizze assicurative a copertura della responsabilita’ civile e degli infortuni derivanti dall’esercizio della professione di avvocato. (17A06983) (GU Serie Generale n.238 del 11-10-2017)

IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA 
 
  Visto l'art. 3, comma 5, lettera e), del  decreto-legge  13  agosto
2011, n. 138, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 settembre
2011, n. 148, e successive modifiche; 
  Visto l'art. 5 del decreto del Presidente della Repubblica 7 agosto
2012, n. 137; 
  Visto l'art. 12 della  legge  31  dicembre  2012,  n.  247,  «Nuova
disciplina dell'ordinamento della professione forense»; 
  Visto il decreto del 22 settembre 2016, pubblicato  nella  Gazzetta
Ufficiale n. 238 dell'11  ottobre  2016,  con  il  quale  sono  state
stabilite le condizioni essenziali e i massimali minimi delle polizze
assicurative  a  copertura  della  responsabilita'  civile  e   degli
infortuni derivanti dall'esercizio della professione di avvocato; 
  Visto in particolare l'art. 5, comma 2, del citato decreto, che  ne
ha  differito  l'entrata  in  vigore  «decorso  un  anno  dalla   sua
pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale»; 
  Ritenuto opportuno differire di trenta giorni la data di entrata in
vigore del predetto decreto, al fine di consentire il perfezionamento
dell'iter procedurale avviato dal Consiglio nazionale forense per  la
conclusione della convenzione collettiva finalizzata ad offrire  agli
iscritti  all'albo  degli  avvocati  una   polizza   assicurativa   a
condizione di particolare favore; 
 
                              Decreta: 
 
                               Art. 1 
 
           Differimento dell'entrata in vigore del decreto 
           del Ministro della giustizia 22 settembre 2016 
 
  1. La data di entrata in vigore  del  decreto  del  Ministro  della
giustizia del 22 settembre 2016, pubblicato nella Gazzetta  Ufficiale
n. 238 dell' 11 ottobre  2016,  di  cui  all'art.  5,  comma  2,  del
medesimo decreto e' differita di trenta giorni. 
    Roma, 10 ottobre 2017 
 
                                                 Il Ministro: Orlando

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *