L’essenza dell’amicizia, delle amicizie possibili, ri­nasce con i suoi fulgori e con le sue fragilità dalle parole scintillanti di Nietzsche: «Eravamo amici e siamo di­ventati estranei. Ma è giusto così e non vogliamo dissi­mularci e mettere in ombra questo come se dovessimo vergognarcene. Noi siamo due navi, ognuna delle quali ha la sua meta e la sua strada; possiamo benissimo in­crociarci e celebrare una festa tra di noi, come abbiamo fatto: allora i due bravi vascelli se ne stavano così placi­damente all’ancora in uno stesso porto e sotto uno stes­so sole, che avevano tutta l’aria di essere già alla meta, una meta che era la stessa per tutti e due».

Come può avvenire nella vita di ciascuno di noi, le cose cambiano: le navi si allontanano e si fanno l’una estranea all’altra; e, benché non si sappia se questa lon­tananza sia temporanea, o sia definitiva, questo signi­fica che, anche in un’esperienza così bella e così lumi­nosa, come è quella dell’amicizia, ci sono le indicibili tracce della fragilità.

Ancora Nietzsche: «Ma proprio allora l’onnipossen­te violenza del nostro compito ci spinse di nuovo l’uno lontano dall’altro, in diversi mari e zone di sole e for­se non ci rivedremo mai – forse potrà anche darsi che ci si veda, ma senza riconoscerci: i diversi mari e soli ci hanno mutati! Che ci dovessimo divenire estranei è la legge incombente su noi: ma appunto per questo dobbiamo diventare più degni di noi!» E la conclusio­ne di questo testo, che recupera fino in fondo l’oriz­zonte di senso di una condizione umana, come questa dell’amicizia, cosi umbratile e così fragile, così bana­lizzata e così contaminata dalla vita di ogni giorno, si apre nondimeno a una inesprimibile speranza: «Ma la nostra vita è troppo breve, troppo scarsa la nostra fa­coltà visiva per poter esser più che degli amici nel sen­so di quella nobile possibilità. E così vogliamo credere alla nostra amicizia stellare, anche se dovessimo essere terrestri nemici l’un l’altro».

Maurizio de Tilla

(Presidente A.N.A.I.)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *