LAVORO: AVVOCATO CORTE UE, GESTANTI LICENZIABILI SOLO IN CASI ECCEZIONALI =       NELL”AMBITO DI LICENZIAMENTI COLLETTIVI      BRUXELLES, 14 SET. (ADNKRONOS) – IN UN LICENZIAMENTO COLLETTIVO, L”ALLONTANAMENTO DAL POSTO DI LAVORO DELLE DIPENDENTI IN STATO DI GRAVIDANZA PUÒ AVVENIRE SOLO “IN CASI ECCEZIONALI” E “QUALORA NON ESISTA ALCUNA POSSIBILITÀ PLAUSIBILE DI RIASSEGNARLE A UN ALTRO POSTO DI LAVORO ADEGUATO”. LO HA STABILITO L”AVVOCATO GENERALE DELLA CORTE DI giustizia DELL”UE ELEANOR SHARPSTON, NELLE CONCLUSIONI RELATIVE AD UNA CAUSA CHE VEDE CONTRAPPOSTE UNA CITTADINA SPAGNOLA E IL GRUPPO BANCARIO SPAGNOLO BANKIA. LE CONCLUSIONI DELL”AVVOCATO GENERALE FORNISCONO ALLA CORTE UNA SOLUZIONE GIURIDICA ALLA CAUSA: LA DECISIONEFINALE SPETTA AI GIUDICI.      LA DONNA NEL 2013 È STATA LICENZIATA IN SEGUITO AD UN ACCORDO CON I SINDACATI CHE STABILIVA I CRITERI DA APPLICARE NELLA SCELTA DEI LAVORATORI DA LICENZIARE, DATO CHE AVEVA UNO DEI PUNTEGGI PIÙ BASSI DELLA PROVINCIA, SECONDO I CRITERI INDIVIDUATI DAL COMITATO DI NEGOZIAZIONE. ERA TUTTAVIA IN STATO INTERESSANTE AL MOMENTO DELLA COMUNICAZIONE, RAGION PER CUI HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE DEL LAVORODI MATARÒ, IN CATALOGNA, CHE HA DATO RAGIONE ALLA BANCA. IN SECONDO GRADO LA CORTE SUPERIORE DI giustizia DELLA CATALOGNA SI È RIVOLTA ALLA CORTE DI giustizia UE, PER AVERE CHIARIMENTI. (SEGUE)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *