ROMA, 24 LUG. (ADNKRONOS) – “AI COLLEGHI DELLA CAMERA PENALE FRIULANA DI UDINE LA SOLIDARIETÀ PROPRIA E DI TUTTI I PENALISTI ITALIANI. STIGMATIZZIAMO CON FORZA OGNI COMPRESSIONE DEL DIRITTO DI DIFESA E OGNI INTERFERENZA IMPROPRIA NELL”ESERCIZIO DELLA FUNZIONE DIFENSIVA, CHE DEVE ESSERE GARANTITA E PROTETTA A SALVAGUARDIA DELLO STATO DI DIRITTO”. COSÌ LA GIUNTA DELL”UNIONE DELLE CAMERE PENALI ITALIANE ESPRIME SOLIDARIETÀ A SEGUITO DELLE PERQUISIZIONI IN CASA E NELLE ABITAZIONI DI DUE LEGALI DI UDINE ACCUSATI DI ”INFEDELE PATROCINIO”.      L”UCPI, AGGIUNGE, “SI DICHIARA SIN D”ORA PRONTA A SOSTENERE OGNI INIZIATIVA CHE LA CAMERA PENALE FRIULANA INTENDESSE INTRAPRENDERE A TUTELA DELLA INVIOLABILITÀ DEL DIRITTO DI DIFESA”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *