In Campania in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario del Tribunale ecclesiastico regionale sono emersi una serie di dati che con­fermano l’aumento dei processi con circa il quaranta per cento di richieste in più. Che in pra­tica vuol dire 205 nuove cause in­cardinate contro le 146 dell’anno precedente. E il trend continua a essere in cre­scita.

Solo nei primi mesi del 2017 ne sono già state avviate 65. E se da un lato le cause diventano sempre di più, dall’altro si riduce il numero di quelle pendenti (358 nel 2015, meno 16,5 per cento rispetto alle 417 del 2014).

Sono questi gli effetti che su tutto questo ha avuto la rifor­ma del processo canonico di nulli­tà matrimoniale voluta da Papa Francesco nell’agosto 2015 con la lettera apostolica «Mitis Iudex Dominus Iesus».

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *