"ESPRIMO LO SDEGNO E LO SCONCERTO MIO PERSONALE, DEL CONSIGLIO 
DELL''ORDINE E DELL''INTERA avvocatura MILANESE, PER UN ATTO DI VIOLENZA
COSÌ GRAVE NEI CONFRONTI DI UNA COLLEGA, DI UNA DONNA, COLPITA NELLO 
SVOLGIMENTO DELLA SUA ATTIVITÀ PROFESSIONALE. AL MOMENTO POSSIAMO SOLO
AUGURARCI CHE PAOLA MARIONI SI RIPRENDA AL PIÙ PRESTO, E CHE 
L''INCHIESTA POSSA INDIVIDUARE TEMPESTIVAMENTE L''AUTORE DEL CRIMINE E 
CHIARIRE LO SVOLGIMENTO DEI FATTI". LO AFFERMA IL PRESIDENTE 
DELL''ORDINE DEGLI AVVOCATI DI MILANO, REMO DANOVI, SUL TENTATO 
OMICIDIO AVVENUTO IERI SERA DELL''AVVOCATO PAOLA MARIONI, ISCRITTA 
ALL''ORDINE DI MILANO E ANCHE ATTIVA COME MEDIATRICE NELL''ORGANISMO DI 
CONCILIAZIONE FORENSE DELLO STESSO ORDINE.    

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *