COMUNICATO STAMPA

TAR Lazio, Consiglio di Stato e Corte di Cassazione hanno stabilito incontrovertibilmente (con sentenze definitive) che il regolamento delle elezioni forensi è invalido nella parte che prevede la possibilità di votare tutti i consiglieri da eleggere nei Consigli dell’Ordine forense. È stato violato il principio della tutela delle minoranze e del voto democratico.

Sono trascorsi più di due anni e il Ministero della Giustizia non ha fatto nulla (benché diffidato). Il CNF ha appoggiato la prospettazione dei sostenitori della tesi contraria e il Parlamento è, come sempre, esitante.

Intanto circa 30 Ordini (fra i quali i più grandi) sono in prorogatio. Il Tribunale di nuova istituzione (Napoli Nord) non ha il Consiglio dell’Ordine, Sono stati nominati Commissari in alcuni Consigli dell’Ordine.

È questa una situazione di totale illegalità!

Sono solo due gli Ordini coraggiosi e rispettosi della legge (Avezzano che ha svolto le elezioni con le nuove regole e Torino che si accinge a varare un regolamento in tal senso).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *