CONVENZIONE QUADRO

TRA

 

CSE – Confederazione Indipendente Sindacati Europei, rappresentata dal Segretario Generale, dott. Marco Carlomagno

E

ANAI – Associazione Nazionale Avvocati Italiani, rappresentata dal Presidente, avv. Maurizio de Tilla

 

Allo scopo di promuovere e mantenere relazioni tra le due Istituzioni, nonché di stabilire intese preliminari per programmi di collaborazione e progettazione di attività di promozione delle rispettive Istituzioni, le Parti convengono quanto segue:

Art. 1

La CSE e l’ANAI convengono di collaborare sulle seguenti tematiche:

 

  1. Promozione del ruolo e delle attività  delle due Associazioni.
  2. Promozione della sottoscrizione di contratti ed accordi collettivi nazionale di Lavoro relativo ai dipendenti e collaboratori degli studi legali, ivi compresa la costituzione di Enti bilaterali.
  3. Ammodernamento della macchina giudiziaria, attraverso nuove norme che snelliscano le procedure, nonché un nuovo modello organizzativo che metta al centro l’efficacia del servizio offerto alla cittadinanza.
  4. Tutela del lavoro giudiziario e previsione di una quantità di personale adeguata e di professionalità necessarie al funzionamento degli uffici.
  5. Garanzia di risorse adeguate per il funzionamento degli uffici giudiziari ed una apposita formazione per il personale, anche con l’utilizzo delle I.C.T (Information and Communication Technology).
  6. L’istituzione di una magistratura “non togata”, che deve essere resa uniforme con rigore all’accesso, garantendo alla stessa dignità ed adeguato trattamento retributivo-previdenziale.
  7. Messa in efficienza e re-internalizzazione del servizio di verbalizzazione delle udienze (stenotipia e fonoregistrazione) nonché dei servizi delle notifiche e di assistenza tecnica informatica, importanti per ricomporre il ciclo lavorativo garantendo sicurezza e piena attuazione del processo telematico, con la contestuale eliminazione delle consulenze.
  8. Promozione di attività nell’ambito della cooperazione internazionale.
  9. Gestione comune di Programmi Comunitari nell’ambito della ricerca e della formazione.
  10. Organizzazione congiunta di  master, tirocini e stage, di corsi di alta formazione e formazione di eccellenza.
  11. Iniziative congiunte di studio e ricerca per l’acquisizione di competenze multidisciplinari.

Art. 2

A questo scopo CSE e l’ANAI concordano sulla necessità di approfondire la cooperazione mediante:

  • L’elaborazione congiunta di studi e progetti per l’ammodernamento della giustizia e tutela territoriale del servizio da assicurare ai cittadini.
  • La formazione continua e l’aggiornamento professionale, con particolare riguardo ai processi di internazionalizzazione ed ai programmi comunitari;
  • lo svolgimento di attività comuni nell’ambito dell’orientamento al mondo del lavoro;
  •  l’attivazione di corsi di alta formazione  e formazione di eccellenza  continua e l’aggiornamento professionale, anche in rapporto al conseguimento di abilitazioni nazionali ed internazionali;
  • la certificazione e l’identificazione di standard di competenza;
  • l’attivazione di tirocini formativi (DI 144 del 25 marzo 1998);
  • lo scambio di docenti e professionisti da avviare ad attività di docenza ed orientamento comuni;
  • l’attivazione di master, corsi di perfezionamento e specializzazione;
  • la cooperazione sul territorio tra sezioni territoriali dell’ANAI e della CSE;
  • la realizzazione comune di programmi formativi per lo sviluppo di competenze professionali multidisciplinari, interculturali e di particolare interesse innovativo per il mondo delle imprese, delle professioni e della Pubblica Amministrazione;
  • la partecipazione comune a Programmi Comunitari nei settori della formazione, della ricerca e della cooperazione;
  • la partecipazione comune a missioni, conferenze, seminari, convegni, congressi di interesse condiviso;
  • l’organizzazione comune di eventi formativi e divulgativi nell’ambito della giustizia;
  • la pubblicazione dei risultati ottenuti dal lavoro in cooperazione, anche per il tramite di riviste scientifiche;
  • la cooperazione attiva sui temi oggetto della presente Convenzione, sfruttando e mettendo a disposizione ogni altro mezzo che possa risultare utile al raggiungimento degli obiettivi comuni;
  • la realizzazione di progetti in attività di rilievo sociale;
  • la presentazione di domande di finanziamento congiunte su specifici progetti in risposta a bandi emanati da Enti ed Organismi pubblici e privati, nazionali ed internazionali (MUR, Unione Europea, Borse di studio finalizzata all’attivazione di dottorati di ricerca, assegni post- dottorati e assegni di ricerca post-laurea etc.).

Art. 3

Allo scopo di raggiungere gli obiettivi sopra menzionati, CSE e ANAI si impegnano a reperire, di comune accordo, risorse economiche presso Ministeri, Istituzioni nazionali e sovranazionali, enti nazionali pubblici e privati, nei limiti e nel rispetto delle normative vigenti.

Art. 4

CSE rende disponibile agli associati dell’ANAI ed ai loro dipendenti, alle stesse condizioni d’accesso praticate per i propri associati, tutti i  propri servizi di Patronato, fiscali (Caaf), nonché quelli offerti dai propri enti di formazione professionale, del tempo libero e turismo, della casa, dei consumatori, di promozione cooperativa, d’assistenza e di difesa agli anziani, d’assistenza e di consulenza ai disabili e alle loro famiglie, di associazione e di tutela agli italiani migranti, favorendo inoltre la collaborazione tra le suddette strutture e la ANAI.

ANAI si rende disponibile a favorire la fruizione del servizio legale da parte degli associati CSE, mediante la costituzione di una rete capillare su tutto il territorio nazionale, da attuare mediante convenzioni territoriali.

Art. 5

La presente Convenzione, che non comporta per le Parti alcun onere diverso da quelli sopra citati, avrà una durata di cinque anni dalla data dell’ultima firma da parte dei Legali Rappresentanti delle due Istituzioni. Negli anni futuri l’accordo potrà svilupparsi e/o modificarsi a seconda delle reciproche esigenze o delle necessità intrinseche al programma stesso, anche attraverso l’allargamento di settori di interesse comune.

Ogni modifica del presente accordo richiede l’approvazione scritta delle due Istituzioni.

La presente Convenzione sarà rinnovata tacitamente allo scadere del 5° anno, salvo il caso in cui una delle parti ne dia disdetta almeno tre mesi prima della scadenza.

Art. 6

Il presente accordo è firmato in 2 copie originali di eguale valore legale ed è soggetto all’imposta di bollo e a registrazione in caso d’uso. Le spese di bollatura e di registrazione sono a carico della Parte richiedente.

Roma, lì

Letto e firmato

 

Per la CSE

Il Segretario Generale

Dott. Marco Carlomagno

Per l’ANAI

Il Presidente

Avv. Maurizio De Tilla

One Response to CONVENZIONE QUADRO TRA CSE – Confederazione Indipendente Sindacati Europei e ANAI
  1. […] Nazionale Avvocati Italiani ha già stipulato una importante convenzione programmatica (consultabile cliccando su questo collegamento), il cui primo momento di attuazione sarà, si sta lavorando per questo, un contratto collettivo […]


[top]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *