I nove componenti della giunta dell’Organismo Unitario dell’Avvocatura, sono stati ricevuti al Quirinale dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Un fatto inusuale che non avveniva da oltre un decennio. Con il presidente Sergio Mattarella non si è parlato solo dei noti problemi della giustizia italiana. La giunta dell’OUA ha in particolare esposto un’idea di avvocatura, impegnata nel sociale e che cerca di aiutare i cittadini nella tutela dei loro diritti. Una delle prime iniziative in questa direzione sará l’organizzazione su scala nazionale, in collaborazione con la polizia postale, di incontri nelle scuole sui temi della tutela dei minori dai rischi del web.

“È un messaggio che il Presidente Mattarella ha ben recepito – racconta l’avvocato Salvatore Morreale componente della giunta – ed ha apprezzato. Credo che concederá il patrocinio alle nostre iniziative in campo sociale”. Ma si è parlato anche di circoscrizioni e della soppressione della Corte d’Appello. “Come unico siciliano in giunta – sottolinea l’avv. Morreale – ho detto al Presidente siciliano che nella nostra terra, per la presenza della mafia, sopprimere i presidi di giustizia significa fare un regalo alla mafia. I Tribunali sono il modo migliore per controllare il territorio. Se il problema è risparmiare nelle spese ci sono tanti modi per farlo e ne abbiamo indicati alcuni”. Un confronto serrato e molto proficuo al Quirinale per un’avvocatura che guarda al futuro con l’immagine dell’impegno sociale. M. C. G.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *