Operazioni di divisione, gli avvocati come i notai

il sole 24 ore logoProcedura civile
Operazioni di divisione, gli avvocati come i notai
sab. 20 – Avvocati aggiunti ai notai in sede di conversione in legge della nuova normativa,
introdotta dal Dl «del fare» in tema di “divisione a domanda congiunta” (contenuta nel nuovo
articolo 791-bis del Codice di procedura civile) per snellire le procedure, sgravando i giudici di
compiti esecutivi.
Si dispone, infatti, che quando non sussista controversia sul diritto alla divisione, né sulle quote o su
altre questioni pregiudiziali, coloro che hanno diritto di chiedere la divisione (si pensi agli eredi in
una comunione ereditaria) possono domandare, con ricorso congiunto al tribunale competente per
territorio, la nomina di un notaio o di un avvocato a cui demandare le operazioni di divisione. Se
riguarda beni immobili, il ricorso va trascritto nei Registri immobiliari.
Il giudice, con decreto, nomina il notaio o l’avvocato e, su richiesta di quest’ultimo, pure un esperto
estimatore. Nel caso in cui si proceda con la divisione affidata al notaio o all’avvocato designato,
questi, nel termine assegnato nel decreto di nomina, predispone il progetto di divisione o dispone la
vendita dei beni non comodamente divisibili e dà avviso alle parti e agli altri interessati del progetto
o della vendita di tali beni. Avvenuta la vendita, entro 30 giorni dal versamento del prezzo il
professionista designato predispone il progetto di divisione e ne dà avviso alle parti e agli altri
interessati.
Ciascuna delle parti o degli altri interessati può ricorrere al tribunale entro 30 giorni dalla ricezione
degli avvisi per opporsi alla vendita di beni o contestare il progetto di divisione. Se l’opposizione è
accolta il giudice dà le disposizioni necessarie per la prosecuzione delle operazioni divisionali. Se
invece decorre il termine senza che nessuno si opponga, il notaio o l’avvocato designato depositano
in cancelleria il progetto di divisione con la prova degli avvisi effettuati. Il giudice dichiara
esecutivo il progetto con decreto e rimette gli atti al professionista designato per gli adempimenti
burocratici. Angelo Busani

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current day month ye@r *