Editoriali

04Dic 2017

Quale è il nostro “novum”? Non quello che campeggia su copertine e classifiche; non quello delle periodiche proposte politiche che non riescono a interessare né giovani né vecchi; non quello dell’amministra­zione della cosa pubblica esibita, più che gestita, a colpi di “like”, non quello della gridata e nominalistica discontinuità; e neppure quello della improvvi­sata originalità, […]

04Dic 2017

Per Machiavelli l’uomo è tutt’altro che padrone del proprio destino, deve fare i conti con i tempi, le cose, con le variazioni degli uni e delle altre; né può pensare di poter imitare, in mo­do compiuto, le vie già battute, perché «non si possono le vie d’altri al tutto tenere», né «aggiungere» alla virtù di […]

24Ott 2017

La competizione sportiva è una sorta di teatro dell’uguaglianza delle opportunità. Essa ne coltiva lo spirito e ne diffonde i valori. Lo scontro sportivo è il tipico esempio di una forma di concorrenza regolata in modo preciso. Mette in competizione individui o squadre selezionate con cura affinché l’esito della prova resti affidato alle capacità individuali […]

24Ott 2017

Il migliore impiego dei talenti, il riconoscimento dei meriti, la valorizzazione delle potenzialità individuali, il diritto alla piena espressione delle capacità. Sono questi gli investimenti prioritari di una società evoluta che deve puntare sulla “motivazione” delle persone a fare bene.  In un interessante libro “Motivare è riuscire” Gian Vittorio Caprara, professore di psicologia alla Sapienza, […]

24Ott 2017

Così scrivono nel prologo del libro “Babel” Zygmunt Bauman e Ezio Mauro: “Siamo forse anche noi tutti babilonesi, o di proposito o per default? Giocatori d’azzardo per decreto del destino o per le nostre scelte passate o dei nostri antenati, ormai cri­stallizzate nella condizione umana? Non proprio. Non solo. Proviamo a integrare questa potente rappresentazione […]

17Ott 2017

Non si deve più vivere irresponsabilmente all’insegna dell’eccesso. Troppo di tutto: troppa produzione, troppo consumo, troppa dotazione dei prodotti, troppa obsolescenza, troppo scarto e, insieme, troppe disuguaglianze, troppo saccheggio di risorse naturali, troppo inquinamento di ogni genere (biochimico, ambientale, visivo, acustico). Così ha scritto Serge Latouche, nel volume “Breve trattato sulla decrescita serena e come […]

17Ott 2017

L’esperienza della discrezione è del tutto diversa da quella dell’ammirazione e della fascinazione, poiché, più che un trasferimento della propria volontà su quella altrui, è una sospensione della nostra spontanea attribuzione della volontà a figure individuali. Non sono più le “anime di fuoco”, le “anime senza riposo”, per riprendere espressioni stendhaliane, ad avere importanza, ma […]

17Ott 2017

Fra la tristezza e la gioia non c’è altra differenza se non quella che passa fra un’accettazione un pò più sorridente e un pò più illuminata e una sottomissione ostile e incupita, fra un’interpretazione rigida ed ostinata e un’altra armoniosa ed estesa. Il più felice degli uomini è colui che conosce la propria felicità, e […]

17Ott 2017

Nella Retorica di Aristotele si indica un meccanismo per convincere chi ti ascolta con buone ragioni evitando però di scadere nella demagogia e di imporre le proprie argomentazioni con la violenza o con la coazione psicologica, cioè con sopraffazione e indottrinamento. Facendo così buon uso delle emozioni e degli strumenti della logica, Per Aristotele per […]