Fotografia di Armando Argano

Fotografia dell'Avv. Armando Argano

 

 

 

Il V. Presidente Vicario

Avv. Prof. Mario Coluzzi

Lavello,11 dicembre 2017

                                                                                               Ai Componenti del Direttivo Nazionale 

                                                                               Ai Componenti dell’esecutivo

                                                                         Ai Presidenti delle Sezioni 

                                                     Ai Soci ANAI

In questi giorni sui maggiori quotidiani nazionali sono apparsi necrologi e profili dello scomparso nostro Presidente Avvocato Maurizio de Tilla. 

   Noi tutti dell’ ANAI che abbiamo avuto la fortuna di essere al suo fianco sappiamo chi era Maurizio e possiamo affermare a gran voce che in tutto quello che faceva era spinto dall’amore e dalla inesauribile passione per 

l’ Avvocatura.

   Lo abbiamo affiancato nelle numerose battaglie vinte, combattute sempre in difesa della nostra Professione, e sono certo ci avrebbe trascinato con la sua passione in altre numerose importanti battaglie.

   E’ una grande eredità quella che ci lascia, tocca a noi non disperderla nel segno della continuità, avendo sempre come faro l’ insegnamento del nostro Fondatore.

   Abbiamo un importante appuntamento, il Congresso Nazionale dell’ ANAI a Roma; dobbiamo tutti partecipare,lo dobbiamo allo scomparso Presidente de Tilla.

   Subito dopo affronteremo il tema della successione, perché sappiamo bene che è nei desideri dell’ Avv. de Tilla che l’ ANAI continui l’ opera da lui iniziata.

   Per il 7 dicembre, giorno della sua scomparsa, Maurizio, nonostante le avverse condizioni di salute, aveva indetto la riunione del Consiglio Nazionale ANAI; noi tutti presenti abbiamo voluto ugualmente tenerla, rispettando l’ordine del giorno, convinti che Lui così avrebbe voluto.

   Quando, appena arrivato a Napoli sono corso a rendere omaggio all’ Amico con cui ho condiviso molti anni del mio impegno a favore dell’Avvocatura, la sua compagna di vita nel salutarmi mi ha invitato a dare forza alla nostra Associazione riportandomi il desiderio di Maurizio.

   Mi sono poi recato al suo studio dove abbiamo tenuto con grande commozione la riunione del Consiglio Nazionale, così come Lui avrebbe desiderato.

Vi abbraccio tutti 

banner_lloyd_300x250
Uomini & Donne della Comunicazione

Uomini & Donne della Comunicazione

bannerlextel
banner-anai-CSE

 
banner-anai-SISMLA

banner-anai-CEA

  Tutti i siti delle sezioni ANAI - Clicca qui

Inserisci la tua e-mail ti iscriverai alla nostra newsletter gratuita.

  Consigli di lettura
  Video

  Film da vedere clicca qui

Le priorità irrinunciabili delle Battaglie ANAI

1.- Attuazione ed esecuzione della sentenza TAR Lazio che ha annullato il regolamento elettorale forense.

2.- Stralcio dalla riforma del processo civile delle disposizioni che limitano i diritti di difesa e di impugnazione (eccettuata l’abrogazione del filtro in appello).

3.- Attribuzione all’attività degli avvocati di una parte significativa dell’attività oggi svolta davanti al giudice con dispendio di spese e di risorse (emissione dei decreti ingiuntivi non esecutivi, convalida di licenze e sfratti per finita locazione e per morosità, atti di volontaria giurisdizione etc).

4.- Dal d.l. sulla concorrenza va stralciata la parte che riguarda l’avvocatura. No perentorio al socio di capitale.

5.- Va difesa l’autonomia e l’indipendenza della Cassa forense e va fortemente implementato il Welfare per i giovani, per le donne avvocato e per i colleghi che versano in difficoltà.

6.- Il processo telematico non potrà che essere esclusivo. Va abbandonato definitivamente il cartaceo. Per attuare ciò, occorre implementare con l’impiego di notevoli risorse, con una nuova puntuale organizzazione, informatica, con i necessari dispositivi di sicurezza, con una magistratura attrezzata e competente. Se ciò non sarà possibile entro la fine del 2015, si dovrà ripensare tutto e/o intraprendere diverse strade digitali (anche meno costose).

7.- L’avvocato non è imprenditore e gli ordini forensi non sono associazioni di imprese. L’avvocatura è estranea all’Antitrust.

8.- La Costituzione italiana riconosce nel lavoro (anche in quello autonomo e professionale) un fondamento della Repubblica.

Gli avvocati hanno diritto ad un compenso proporzionato ed adeguato. Sono nulle le convenzioni che contrastano con tali principi.

9.- Va contrastata con ogni mezzo la ulteriore revisione della geografia giudiziaria che prevede la demolizione di Corti di appello e di Tribunali.


Le News di Oggi

14Dic 2017

C’è l’ok del Senato, il biotestamento è legge: ecco che cosa prevede Dal consenso informato alle “disposizioni anticipate di trattamento”: così cambiano le norme sul fine vita   Il biotestamento (ovvero il testo sulle Disposizioni anticipate di trattamento e in materia di consenso informato), legge già licenziata dalla Camera, è passata senza modifiche al Senato. […]

06Dic 2017

Come spiega il Report sul­la qualità dell’aria, l’Italia con ol­tre 90.000 morti premature batte i grandi paesi europei. Parliamo di 1500 decessi per milione di abitanti, contro i 1100 in Germania, gli 800 della Francia e della Gran Bretagna, e i 600 della Spagna. La situazione dell’aria resta molto critica in tante parti d’Italia, indica […]

05Dic 2017

Con i precari si presentano i professionisti, architetti, av­vocati, commercialisti, laurea­ti con un titolo che adesso spendono anche per un piano B, un lavoro nella scuola: sup­plenze, incarichi brevi ma se va bene anche di un anno, non è richiesta l’abilitazione all’in­segnamento. Tutti in coda per un posto da supplente allora, alle medie come alle […]

05Dic 2017

Sono questi i luoghi comuni capovolti pubblicati su Internet: A volte la fantasia supera la realtà. Non credo in Dio ma credo nella Chiesa. Prima si è tolto la vita, poi con la stessa arma ha ucciso la moglie e i figli. Grazie per essermi stato lontano in questo periodo. Ho il grande rammarico di […]

04Dic 2017

Ischia. Amministrazione della giusti­zia sempre più allo sbando per le isole di Ischia e Procida. Mancano i cancel­lieri presso la sede distaccata di Ischia e neppure l’intervento dei presidenti di Tribunale e Corte d’Appello, Ettore Ferrara e Giuseppe De Carolis, è servi­to a sbloccare la situazione: i cancellieri nominati «a scavalco» da Napoli non si […]

04Dic 2017

Quando si torna dopo molto tempo nel proprio paese o nella città natale o nella strada dove si abitava da bambini, si avverte il peso e il riaffiorare dei ricordi e, con essi, una certa gioia che proviene dal luogo. Di solito pensiamo che tutto questo provenga dalla nostra mente, che provenga dal cervello, perché […]

01Dic 2017

Il malato ha il diritto di rifiutare qualsiasi accer­tamento diagnostico o cura, compreso nutri­zione e idratazione artificiale. Infatti, è questo il punto nuovo e importante, sono da conside­rarsi trattamenti sanitari la nutrizione artifi­ciale e l’idratazione artificiale, in quanto somministrazioni su prescri­zione medica di nutrienti mediante dispositivo dei medici come il sondino nella pancia. Se il […]