Lavello, 6 febbraio 2018 

                                                                          Ai Presidenti delle Sezioni

                                                                          Ai Componenti dell’Esecutivo

Ai Componenti del Direttivo Nazionale

Carissimi  amici e colleghi, 

nella mia qualità di Vice Presidente Vicario , facendo seguito alle precedenti comunicazioni, Vi informo che è convocato il Consiglio Nazionale ANAI per sabato 17 marzo 2018  dalle ore 12:00 alle ore 16:00 in Napoli alla Via Carlo Poerio,53 (III Piano) , per deliberare sul seguente ordine del giorno

  1. Elezione Presidente Nazionale 
  2. Designazione – Elezione di altre cariche sociali
  3. Varie ed eventuali

In ragione della particolare importanza  degli argomenti e del delicato momento, Vi prego vivamente di assicurare la Vs presenza 

A presto.

Cordiali saluti.

banner_lloyd_300x250
Uomini & Donne della Comunicazione

Uomini & Donne della Comunicazione

bannerlextel
banner-anai-CSE

 
banner-anai-SISMLA

banner-anai-CEA

  Tutti i siti delle sezioni ANAI - Clicca qui

Inserisci la tua e-mail ti iscriverai alla nostra newsletter gratuita.

  Consigli di lettura
  Video

  Film da vedere clicca qui

Le priorità irrinunciabili delle Battaglie ANAI

1.- Attuazione ed esecuzione della sentenza TAR Lazio che ha annullato il regolamento elettorale forense.

2.- Stralcio dalla riforma del processo civile delle disposizioni che limitano i diritti di difesa e di impugnazione (eccettuata l’abrogazione del filtro in appello).

3.- Attribuzione all’attività degli avvocati di una parte significativa dell’attività oggi svolta davanti al giudice con dispendio di spese e di risorse (emissione dei decreti ingiuntivi non esecutivi, convalida di licenze e sfratti per finita locazione e per morosità, atti di volontaria giurisdizione etc).

4.- Dal d.l. sulla concorrenza va stralciata la parte che riguarda l’avvocatura. No perentorio al socio di capitale.

5.- Va difesa l’autonomia e l’indipendenza della Cassa forense e va fortemente implementato il Welfare per i giovani, per le donne avvocato e per i colleghi che versano in difficoltà.

6.- Il processo telematico non potrà che essere esclusivo. Va abbandonato definitivamente il cartaceo. Per attuare ciò, occorre implementare con l’impiego di notevoli risorse, con una nuova puntuale organizzazione, informatica, con i necessari dispositivi di sicurezza, con una magistratura attrezzata e competente. Se ciò non sarà possibile entro la fine del 2015, si dovrà ripensare tutto e/o intraprendere diverse strade digitali (anche meno costose).

7.- L’avvocato non è imprenditore e gli ordini forensi non sono associazioni di imprese. L’avvocatura è estranea all’Antitrust.

8.- La Costituzione italiana riconosce nel lavoro (anche in quello autonomo e professionale) un fondamento della Repubblica.

Gli avvocati hanno diritto ad un compenso proporzionato ed adeguato. Sono nulle le convenzioni che contrastano con tali principi.

9.- Va contrastata con ogni mezzo la ulteriore revisione della geografia giudiziaria che prevede la demolizione di Corti di appello e di Tribunali.


Le News di Oggi

01Feb 2018

L’esperto risponde LITI TRIBUTARIE Nuovo tetto a 50 mila euro per il reclamo mediazione Dal 2018 il reclamo-mediazione si applica alle controversie con il Fisco e altri enti per somme tra i 20 mila e i 50 mila euro. il reclamo, che deve essere presentato entro i termini per il ricorso, può riguardare atti notificati […]

01Feb 2018

Forza Italia pesca nel bacino degli Enti di previdenza dei professionisti: il presidente della Cassa forense Nunzio Luciano è, infatti, candidato a Palazzo Madama nel Collegio proporzionale del Molise, mentre quello della Cassa ragionieri correrà a Milano 1. Il numero uno dell’Ordine degli avvocati di Roma Mauro Vaglio sarà in lista con M5S al Senato […]

03Gen 2018

Equo compenso senza trattive Stop agli abusi dei clienti forti. Parametri fondamentaliEquo compenso senza trattive