L’approfondimento e l’argomentare sono considerati degli “optional”

La manipolazione è sempre esistita: nel quotidiano, nella politica, nello spettacolo.

La manipolazione è sempre esistita: nel quotidiano, nella politica, nello spettacolo.

La manipolazione non è certo una novità, è sempre esistita: nel quotidiano, nella politica, nello spettacolo. Già Platone spie­gava come ci fossero due tipi di discorsi: quelli che hanno come obiettivo la conoscenza e una comunicazione autentica e quelli che invece, usati ad arte, mirano a ottenere un beneficio esteriore. I primi rispettano l’interlocutore, la sua autonomia e libertà, i se­condi cercano di convincerlo con sofismi, trucchi e menzogne ben congegnate.

Oggi si nota un sovvertimento dell’ordine dei valori: la comunicazione corretta viene bollata come ingenua e, di contro, si ammirano i comunicatori che manipolano l’informazione a scopo personale o per promuovere prodotti o personaggi.

L’approfondimento e l’argomentare corretto sono considerati degli “optional”, a volte dei veri e propri fastidi: l’obiettivo primario non è la conoscenza e neppure la costruzione di rapporti interpersonali basati sul rispetto e la reciproca fiducia, bensì riuscire a cambiare le attitudini delle persone a proprio van­taggio, abilmente e furbescamente, senza che esse se ne accorgano o possano controbattere. Oppure aiutarle a imporsi agli altri, inse­gnando loro tecniche e trucchi.

 

Maurizio de Tilla

 (Presidente A.N.A.I.)

banner_lloyd_300x250
bannerlextel
banner-anai-CSE

 
banner-anai-SISMLA

banner-anai-CEA

  Tutti i siti delle sezioni ANAI - Clicca qui

Inserisci la tua e-mail ti iscriverai alla nostra newsletter gratuita.

  Consigli di lettura
  Video

Le priorità irrinunciabili delle Battaglie ANAI

1.- Attuazione ed esecuzione della sentenza TAR Lazio che ha annullato il regolamento elettorale forense.

2.- Stralcio dalla riforma del processo civile delle disposizioni che limitano i diritti di difesa e di impugnazione (eccettuata l’abrogazione del filtro in appello).

3.- Attribuzione all’attività degli avvocati di una parte significativa dell’attività oggi svolta davanti al giudice con dispendio di spese e di risorse (emissione dei decreti ingiuntivi non esecutivi, convalida di licenze e sfratti per finita locazione e per morosità, atti di volontaria giurisdizione etc).

4.- Dal d.l. sulla concorrenza va stralciata la parte che riguarda l’avvocatura. No perentorio al socio di capitale.

5.- Va difesa l’autonomia e l’indipendenza della Cassa forense e va fortemente implementato il Welfare per i giovani, per le donne avvocato e per i colleghi che versano in difficoltà.

6.- Il processo telematico non potrà che essere esclusivo. Va abbandonato definitivamente il cartaceo. Per attuare ciò, occorre implementare con l’impiego di notevoli risorse, con una nuova puntuale organizzazione, informatica, con i necessari dispositivi di sicurezza, con una magistratura attrezzata e competente. Se ciò non sarà possibile entro la fine del 2015, si dovrà ripensare tutto e/o intraprendere diverse strade digitali (anche meno costose).

7.- L’avvocato non è imprenditore e gli ordini forensi non sono associazioni di imprese. L’avvocatura è estranea all’Antitrust.

8.- La Costituzione italiana riconosce nel lavoro (anche in quello autonomo e professionale) un fondamento della Repubblica.

Gli avvocati hanno diritto ad un compenso proporzionato ed adeguato. Sono nulle le convenzioni che contrastano con tali principi.

9.- Va contrastata con ogni mezzo la ulteriore revisione della geografia giudiziaria che prevede la demolizione di Corti di appello e di Tribunali.


Le News di Oggi

24Apr 2017

Mondo professionisti L’11 ottobre 2017 scatterà per gli avvocati l’obbligo di dotarsi di un’assicurazione RC professionale, e in vista di quella data la Cassa Forense, che ha già stipulato numerosi accordi con varie compagnie assicurative per offrire prodotti convenzionati ai propri iscritti, ha chiesto che le polizze siano in linea con quanto stabilito dal Decreto […]

24Apr 2017

ASSEMBLEA ISCRITTI 28 MAGGIO 2017 MUSEO DELLA PACE – MAMT Via Depretis 130 Napoli ETICA E PROFESSIONE   Ore 8.30  Registrazione partecipanti Ore 9.00   Presentazione della giornata Dott.ssa Natalia Sanna, Presidente OMV Napoli Saluto delle Autorità:                  Interviene Avv. Alessandra Clemente Assessorato ai giovani Ore 9.30   Etica e Mercato Avv. Maurizio De Tilla, Presidente CUP […]

24Apr 2017

Si propone l’accorpamento delle Casse previden­ziali (sotto i 60 mila iscritti), seguendo pa­rametri di «affinità» fra le pro­fessioni, nonché includendo pure categorie «non organiz­zate in Ordini e collegi». E, per semplificare lo scenario, altolà alla «costituzione di nuovi Enti monocategoriali». A sventolare la bandiera della fusione degli Istituti pensionistici è l’inizia­tiva legislativa della Commis­sione bicamerale […]

24Apr 2017

Il diritto, scrive Salvatore Satta nel Giorno del giudizio, è terribile come la vita. il suo regno è la realtà dei conflitti e della necessi­ta di mediarli, mentre i (rari) rapporti pura­mente umani – l’amicizia, l’amore – non han­no bisogno di codici, giudizi, avvocati e prigio­ni. Il diritto è terribile perché ha a che fare […]

21Apr 2017

La legge annuale sulla concorrenza, la prima di cui si doterà il nostro Paese, contiene disposizioni anche sulle professioni regolamentate. Il provvedimento è approdato, con forti ritardi di calendarizzazione, all’Aula del Senato nel testo proposto dalla Commissione Industria. Il relatore Tomaselli: al voto con la fiducia. Ieri mattina l’Aula del Senato ha avviato  la discussione della […]

21Apr 2017

Nodi dell’attuale normativa sul patrocinio a spese dello Stato e priorità da affrontare “in modo da rendere effettiva la difesa per i non abbienti, nel pieno rispetto dell’importanza e della dignità della funzione difensiva”. Sono i temi al centro del tavolo voluto dal Consiglio nazionale forense (Cnf) e dal ministro della Giustizia Andrea Orlando, che […]